Spettacolo “Semi di libertà”

Il 31 Maggio 2017 si è svolto uno spettacolo teatrale riguardante la mostra sui migranti davanti la nostra scuola.

Questa serata riguardava principalmente le letture dei testi scritti dalla classe 2^D, 2^E e 3^A, basati su storie di migranti in diversi momenti come di nostalgia, addii agli affetti, viaggi e arrivi alle proprie mete.

Lo spettacolo serale è cominciato alle 19:30 ma i genitori degli alunni partecipanti che erano incaricati di portare bevande e cibo sono arrivati alle 18:45.

Il tutto è iniziato con un brano musicale seguito da un elenco di parole significative pronunciate dal coro in tre lingue diverse: Italiano, Inglese, Francese e alcune in Arabo.

A seguire, le diverse letture da parte degli alunni che si sono immersi nei brani con interesse e coinvolgimento.

Lo spettacolo è stato piuttosto toccante per la maggior parte degli spettatori che sono riusciti a comprendere il significato e l’intensità dei testi.

La serata si è conclusa con un aperitivo all’interno della scuola ideato come una “cena simbolica” dove le persone hanno avuto l’occasione di incontrarsi e conoscersi.

IMG_20170601_103447

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Alice nel paese delle meraviglie

Lo spettacolo del laboratorio di teatro, che si è svolto al cinema Metropolis, mi è piaciuto molto soprattutto per via dei vestiti e della scenografia. Alcuni degli attori , li conosco direttamente perchè sono della mia classe.

Alcuni alunni si sono occupati della scenografia con la professoressa Nava,altri,con la professoressa Noro si sono occupati dei costumi. Mentre altri alunni ancora con le prof. Rauti,   si sono occupati della recitazione. Lo spettacolo è durato circa un’ora e mezza  dalle 21:00 alle 22:30 circa. Delle musiche molto belle si è occupato il prof. Bianchi.

Mi piacerebbe se la stessa esperienza si riproponesse l’anno prossimo anche perché vorrei partecipare.

Paola Banchi-Rossella Piticchio

rabbit-30751__340

attività teatrale

ciao a tutti!

oggi vi parliamo dell’attività teatrale che si tiene il giovedì pomeriggio all’Allende.

Abbiamo fatto un’intervista a Zumbo  Federico, un ragazzo che partecipa al teatro.

INTERVISTATORI: Qual’è il nome della recita?

ZUMBO: Alice nel paese delle Meraviglie.

INTERVISTATORI: qual è l’argomento della recita?

ZUMBO: parla della storia di Alice nel paese delle Meraviglie con aggiunte di altri personaggi.

INTERVISTATORI : a che giorno e a che ora si svolgerà la recita?

ZUMBO : il 26 Aprile alle 20:30

INTERVISTATORI : dove si svolgerà la recita ?

ZUMBO : al cinema Metropolis

INTERVISTATORI : chi  sono i professori che si occupano della recita?

ZUMBO : la Cattarin, la Rauti, la Noro e la Nava .

INTERVISTATORI :in quanti siete ?

ZUMBO: in 24

INTERVISTATORI : qual’è il tuo ruolo?

ZUMBO : io faccio il topo, Pollicino e Briciola

INTERVISTATORI : cosa ti piace della recita?

ZUMBO : mi piace molto  il fatto che ci aiuta molto a memorizzare

 

                                             VI INVITIAMO TUTTI AD ANDARLO A VEDERE!!!!!

Paola Bianchi-Rossella Piticchio-Luigi Primerano

TUTTI A TEATROOOOO!!!

Una settimana fa siamo stati a teatro , è stata una bella esperienza , ma che dico , bellissima esperienza: il teatro intanto era qualcosa di stupendo , spazioso , grande …           Ma raccontiamo le cose per fasi : siamo arrivati a Milano verso le nove di mattina, abbiamo fatto merenda, poi siamo entrati nel teatro. C’è stata un po’ di confusione all’ inizio per la questione posti , ma poi,dopo circa tre minuti si è sistemato tutto ed tutti siamo stati seduti e in silenzio (che è una cosa strana per e essere ragazzini delle medie).  Lo spettacolo si chiamava ” Per non morire di mafia ” ed il protagonista era Pietro Grasso , un magistrato che essendo contro la mafia era costretto a vivere in “gabbia “, con la scorta dappertutto. Secondo me è importante vederlo per capire certi aspetti della vita di persone che sono contro certe cose ingiuste. Anche i miei compagni , che non vivono di certo di teatro e di libri  di storia (ma neanche io ) si sono emozionati particolarmente e ci ha anche fatto riflettere su cosa sia giusto fare o non fare della propria vita .                              Ringraziamo il teatro Arcimboldi, che ha ospitato nelle loro sale una mandria di ragazzini imbufaliti  🙂  XD ed allora … ciaoooooo

teatro-degli-arcimboldi
il bellissimo teatro degli Arcimboldi

 

 

download
il libro da cui è tratto lo spettacolo

 

 

Interpretare, conoscere, scoprire

 

La scuola anche quest’anno ha introdotto l’attività di teatro, infatti le classi seconde e terze seguono il progetto di orientamento. Chiara, Silvia e Alessandra, le responsabili del progetto, giovedì 2 febbraio, ci hanno raccontato una storia che parla di animali.

La prima attività svolta è stata quella di imitare gli animali del brano e successivamente di sceglierne uno che ci rappresenti e riprodurlo. Insieme siamo diventati una tribù di indiani e per iniziare abbiamo scelto il nome della tribù. Il nome scelto dalla 2°C è “il cerchio silente”.

Ogni alunno ha scelto un nome totem composto da un animale e un  aggettivo che ti rispecchia o un’ aspirazione, per esempio “leone veloce”.

Pensiamo che l’ attività sia stata  molto interessante e istruttiva.

Il significato di questa  lezione è stato quello di conoscere noi stessi e i nostri compagni scoprendo di essere tutti diversi sia caratterialmente che fisicamente e che tutti siamo fondamentali nonostante le diversità.

 

^White wolf with vibrant blue eyes                                                                                                                                                                                 More: